La sicurezza informatica non va in vacanza

Sicurezza informatica

La chiusura estiva delle aziende e l’assenza di tecnici specializzati che monitorano e mantengono alto il livello di sicurezza informatica rappresenta un’occasione ghiotta per attaccare la cyber security di privati e aziende.

I cyber attacchi infatti, hanno luogo con maggiore facilità proprio quando riescono a cogliere impreparati gli utenti e attaccare indisturbati i dati privati o quelli aziendali.

La startup italiana specializzata in sicurezza, ToothPic, ha stilato un vademecum per aiutare le organizzazioni a proteggere i loro servizi digitali. Ecco allora qualche consiglio pratico per aiutare aziende e privati a proteggere i propri dati.

Autenticarsi in modo sicuro.

È consigliabile servirsi di credenziali di accesso sempre diverse e ben strutturate. L’utilizzo della stessa password per accedere ad account diversi potrebbe agevolare eventuali malintenzionati che, una volta scoperta la combinazione e-mail + password, possono utilizzarla per accedere ai vari account con facilità.

Utilizzare password complesse con numeri e caratteri speciali garantisce una maggiore protezione da attacchi diretti a brute force: tutte le combinazioni di parole, teoricamente possibili, sono provate per riuscire ad ottenere la chiave di accesso ad un sistema protetto.

Alcuni servizi come Google, Instagram, Facebook, Dropbox, LinkedIn e molti altri danno inoltre, la possibilità di registrarsi al servizio utilizzando la two-factor authentication. Questo metodo permette di abbinare l’utilizzo di una password ad un altro fattore di verifica come SMS, app di autenticazione o token fisico garantendo un ottimale livello di sicurezza informatica.

Fare attenzione al phishing.

Ne parlavamo già qui, è fondamentale prestare sempre molta attenzione alle mail in entrata, prima di aprirle o cliccare su allegati e link presenti. Attenzione soprattutto a:

  • Presenza di errori grammaticali
  • Presenza di link da cliccare o allegati da scaricare
  • Mittenti con indirizzi di posta sospetti
  • Richiesta di dati di autenticazione.

Si consiglia pertanto, di verificare sempre l’attendibilità del mittente prima di procedere con l’apertura di email sospette. E’ bene ricordare poi, che difficilmente dati sensibili come i dati di autenticazione, vegano richiesti tramite messaggi di posta elettronica.

Attenzione poi agli hotspot pubblici. Connessioni pubbliche come quelle di bar, ristoranti, stabilimenti balneari o alberghi potrebbero non avere i corretti sistemi di sicurezza necessari per una corretta cyber security.

Di conseguenza, è consigliabile servirsi della propria rete dati per fare acquisti, utilizzare app di Home Banking o altri servizi digitali che implichino l’inserimento di dati sensibili.

Aggiornamento dei device.

Non smetteremo mai di ricordare quanto sia importante installare gli aggiornamenti dei software installati su computer, tablet e smartphone. Questo processo viene spesso trascurato, nonostante gli aggiornamenti richiesti da questi dispositivi siano fondamentali per correggere bug o vulnerabilità che potrebbero mettere a rischio i dati dell’utente.

Dunque prima di staccare la spina e godersi un po’ di meritato riposo è bene seguire questi semplici e immediati consigli pratici. Il Team di Soluzione Informatica resta a disposizione anche per tutto Agosto; contattaci per tutelare la tua sicurezza informatica.

Altre notizie…

Fondi per la connettività nelle scuole

Fondi per la connettività nelle scuole

Sono in arrivo nuovi fondi UE a sostegno della digitalizzazione e della connettività nelle scuole. 446 milioni destinati alla realizzazione di reti locali, cablate e wireless saranno infatti disponibili per dare impulso alla connettività negli istituti scolastici. I...

Green pass, docenti e privacy

Green pass, docenti e privacy

La scuola riapre ma ci sono ancora diversi nodi da sciogliere: primo fra tutti il monitoraggio dei green pass dei docenti nel rispetto della privacy. Tra certificazione verde per i docenti e rispetto del distanziamento sociale, la scuola si prepara a riaprire i...

Windows 11 sta arrivando: ecco un’anteprima

Windows 11 sta arrivando: ecco un’anteprima

E così Microsoft ha annunciato la data d’uscita ufficiale di Windows 11: il 5 ottobre 2021 farò il suo debutto il nuovo sistema operativo. I PC con installato Windows 10, riceveranno l'undicesima versione come aggiornamento gratuito. Si procederà a fasi e a...

Pin It on Pinterest

Share This