Gaia-X è il Cloud made in UE

Gaia-X Cloud

Si chiama Gaia-X l’infrastruttura Cloud made in UE, nata in Germania e che coinvolge oltre 100 aziende europee e istituti di ricerca di 17 paesi. Il governo tedesco ha presentato questo progetto ambizioso in occasione del Summit Digitale 2019. Obiettivo: proporre una soluzione a livello comunitario al problema della conservazione e utilizzo di grandi mole di dati.

Ma qual è la situazione europea attuale?

Gaia-X vuole essere un’alternativa alle soluzioni finora proposte quasi esclusivamente da imprese americane e cinesi. Il mercato Cloud è infatti, un mercato ristretto a pochissimi attori. Secondo Canalys, società di analisi a livello globale, Amazon è attualmente leader del Cloud pubblico nella declinazione Iaas (Infrastructure as a Service). Seguono Microsoft, Google e Alibaba.

L’analisi sopra fa capire come l’ingresso del cloud europeo all’interno del mercato, non sarà certo impresa facile. Tuttavia, l’attivazione di una piattaforma cloud tutta europea ha un duplice vantaggio:

  • Evitare che colossi tecnologici extra europei abbiano il controllo su qualsiasi tipo di informazione (comprese informazioni delle delle forze di polizia, ospedali, istituzioni pubbliche),
  • Fare in modo che i dati siano sotto la legislazione del GDPR (una normativa tutta Europea) rispettando quindi trasparenza, sicurezza, affidabilità e tutela della privacy.

In un futuro in cui i dati diventeranno una risorsa strategica per la digitalizzazione dell’economia, è fondamentale che l’Europa possieda un’infrastruttura Cloud che garantisca la sovranità sugli stessi.

Come funziona Gaia-X

L’idea alla base di Gaia-X è quella di creare un’infrastruttura “hyperscaling”, adattabile in base alla domanda. Gaia-X è stata definita come un “Cloud dei Cloud”, in grado di fornire uno standard unico e condiviso per la messa a disposizione dei dati. Una vera e propria infrastruttura di dati europea sicura e affidabile. 

Per raggiungere questo obiettivo sarà necessario capire chi scriverà le applicazioni e come, sviluppare programmi capaci di reggere il confronto con chi, da oltre 30 anni, offre servizi tecnologicamente avanzati per le aziende.

E la vostra azienda utilizza già piattaforme in Cloud? Fatecelo sapere.

Altre notizie…

La digital transformation del Comune di Milano

La digital transformation del Comune di Milano

La digital transformation del nostro paese, ora più che mai, deve essere guidata dalla pubblica amministrazione e il Comune di Milano ne è un esempio L’emergenza Covid19 ha evidenziato come la PA abbia le potenzialità per guidare la digital transformation dell'Italia....

Core web vitals di Google

Core web vitals di Google

L’utente al centro dei Core Web Vitals: i nuovi fattori di ranking di Google che misurano la user experience dei siti web. A partire da Maggio 2021, i Core Web Vitals diventano ufficialmente uno dei fattori di ranking nel motore di ricerca più utilizzato al mondo....

Il web inquina ma possiamo fare la differenza

Il web inquina ma possiamo fare la differenza

In occasione della giornata mondiale della Terra ci siamo (ri)posti una domanda: quanto inquina il web? Un anno di limitazioni negli spostamenti ha determinato una riduzione delle polveri sottili nell’aria, dell’inquinamento acustico e un ritorno della natura che si...

Pin It on Pinterest

Share This