Monitoraggio dell’infrastruttura IT con Nagios

Monitoraggio Nagios

Nagios è lo strumento ideale per il monitoraggio della vostra infrastruttura IT. Nagios è un software di monitoraggio che permette alle aziende di identificare e risolvere i problemi di un’infrastruttura IT, prima che questi influenzino i processi di business.

In sostanza, Nagios rappresenta ciò di cui un amministratore di sistema necessita per svolgere in maniera ottimale il proprio lavoro e monitorare le risorse gestite.

Il software è un sistema open source che serve per controllare diversi sistemi informatici: applicazioni, servizi, sistemi operativi, protocolli di rete, parametri di sistema e componenti infrastrutturali. Progettato per il sistema operativo Linux, oggi è in grado di monitorare anche dispositivi che eseguono sistemi operativi Unix e Windows.

Ma a cosa serve esattamente il software?

In situazioni complesse, in cui si trovano ad operare decine di PC con funzionalità diverse, è difficile riuscire ad avere sotto controllo l’intera infrastruttura IT. Solo tramite un controllo dei singoli dispositivi di rete e dei relativi processi è possibile riconoscere e risolvere le problematiche in anticipo. Nagios è lo strumento ideale per raggiungere questi obiettivi.

La sua funzione base è quella di controllare nodi, reti e servizi specificati, avvertendo attraverso alcuni alert, quando questi non garantiscono il loro servizio o quando, al contrario, ritornano attivi. Quest’ultima caratteristica lo rende uno strumento utile per tenere sotto controllo il livello di sicurezza di un impianto informatico e, in particolare, di un data-center.

In base al contenuto dei file di configurazione, Nagios effettua tutti i controlli pianificati e, in caso di malfunzionamenti, invia notifiche agli utenti interessati. Per effettuare il monitoraggio dei servizi, il software si serve di plug-in: programmi designati a questo scopo che, dopo il monitoraggio, restituiscono un codice di uscita interpretato da Nagios.

In base ai risultati raccolti, a parametri e soglie definite, Nagios avvisa gli amministratori di sistema se rileva eventuali criticità. Questi alert sono inviati agli utenti che dispongono dell’autorizzazione in tempo reale, sotto forma di e-mail o SMS. Gli amministratori possono decidere se dare il controllo completo o solo di alcune configurazioni, anche ad altri membri dello staff. 

Il software dispone di un’interfaccia web user-friendly

Nagios possiede inoltre, un’interfaccia web ricca di dettagli e altamente personalizzabile. Le informazioni sullo stato di tutti i servizi, dei server e di tutto ciò che abbiamo deciso di monitorare sono fornite in modo chiaro e in base alle preferenze espresse dall’utente.

Il software fornisce grafici dettagliati sull’andamento dei sistemi IT e permette di pianificare l’aggiornamento dell’infrastruttura, evitando così che i sistemi diventino obsoleti.  

Soluzione Informatica ha scelto il software Nagios per il controllo delle infrastrutture dei propri clienti. Se desideri ricevere maggiori informazioni, contattaci.

Altre notizie…

La digital transformation del Comune di Milano

La digital transformation del Comune di Milano

La digital transformation del nostro paese, ora più che mai, deve essere guidata dalla pubblica amministrazione e il Comune di Milano ne è un esempio L’emergenza Covid19 ha evidenziato come la PA abbia le potenzialità per guidare la digital transformation dell'Italia....

Core web vitals di Google

Core web vitals di Google

L’utente al centro dei Core Web Vitals: i nuovi fattori di ranking di Google che misurano la user experience dei siti web. A partire da Maggio 2021, i Core Web Vitals diventano ufficialmente uno dei fattori di ranking nel motore di ricerca più utilizzato al mondo....

Il web inquina ma possiamo fare la differenza

Il web inquina ma possiamo fare la differenza

In occasione della giornata mondiale della Terra ci siamo (ri)posti una domanda: quanto inquina il web? Un anno di limitazioni negli spostamenti ha determinato una riduzione delle polveri sottili nell’aria, dell’inquinamento acustico e un ritorno della natura che si...

Pin It on Pinterest

Share This