3,2,1.. la regola del backup è servita

regola backup

Non cadere nell’errore di considerare il backup dei dati un inutile impiego di risorse: economiche, hardware e software. Sottovalutare il pericolo della perdita di dati è molto rischioso e spesso, se ne comprende il motivo soltanto trovandosi di fronte al fatto compiuto: l’effettiva perdita dei dati.

Il backup mette al sicuro aziende e singoli individui.

Il backup permette di proteggersi da eventi che quotidianamente possono verificarsi, anche a seguito di un banale errore umano. La cancellazione involontaria di un dato (file, e-mail, immagine), la perdita di un dispositivo di archiviazione (come una chiavetta USB), la rottura di un dispositivo, o addirittura l’attacco tramite virus di tipo ramsonware, sono situazioni in cui il backup dei dati ci può aiutare.

La Regola del 3,2,1 arriva in soccorso. Al fine di minimizzare il rischio di perdita di dati, esiste una regola a cui ispirarsi. La “Regola 3, 2, 1” consiste in:

  • 3: come il numero di copie del dato da fare;
  • 2: come il numero di supporti diversi sui quali effettuare il backup;
  • 1: come il numero di questi supporti che deve essere conservato off site.

Facciamo un esempio per chiarire come mettere in atto la regola.

In azienda disponete di un’infrastruttura IT (server) che ospita la copia del dato “di produzione”. Periodicamente, ad esempio tutte le sere, effettuate un backup dei dati su un dispositivo di archiviazione dedicato, come una NAS. Per rispettare la regola sarebbe opportuno effettuare una copia del backup o in un locale remoto (un altro ufficio ad esempio) o su un dispositivo removibile e archiviabile off site (una cassetta di backup).

A questa regola diversi esperti aggiungono un ulteriore punto, il punto 0. Zero come gli errori che un sistema di backup deve commettere. È essenziale infatti, verificare il corretto funzionamento dei job di backup e di copia dei dati.

Soluzione Informatica è in grado affiancarvi nella definizione della migliore strategia di backup con l’ausilio, ad esempio, del software VEEAM Backup and Replication. Vuoi saperne di più? Contatta un nostro consulente.

Altre notizie…

La digital transformation del Comune di Milano

La digital transformation del Comune di Milano

La digital transformation del nostro paese, ora più che mai, deve essere guidata dalla pubblica amministrazione e il Comune di Milano ne è un esempio L’emergenza Covid19 ha evidenziato come la PA abbia le potenzialità per guidare la digital transformation dell'Italia....

Core web vitals di Google

Core web vitals di Google

L’utente al centro dei Core Web Vitals: i nuovi fattori di ranking di Google che misurano la user experience dei siti web. A partire da Maggio 2021, i Core Web Vitals diventano ufficialmente uno dei fattori di ranking nel motore di ricerca più utilizzato al mondo....

Il web inquina ma possiamo fare la differenza

Il web inquina ma possiamo fare la differenza

In occasione della giornata mondiale della Terra ci siamo (ri)posti una domanda: quanto inquina il web? Un anno di limitazioni negli spostamenti ha determinato una riduzione delle polveri sottili nell’aria, dell’inquinamento acustico e un ritorno della natura che si...

Pin It on Pinterest

Share This