Termine supporto per Windows server 2008

Termine Windows server

Il 14 Gennaio segna anche un’altra importante scadenza per gli addetti al settore: il termine del supporto per Windows server 2008 e Windows server 2008 R2. Questa data, definisce il termine dell’assistenza per questi sistemi operativi.

Sta per giungere al termine il ciclo di vita del supporto per Windows Server 2008 e Windows Server 2008 R2.

Cosa comporta questa scadenza?

Come per Windows 7 (ne abbiamo parlato qui) questo significa che, a partire dal 14 Gennaio 2020, non saranno più disponibili:

  • Aggiornamenti di sicurezza gratuiti;
  • Aggiornamenti di protezione;
  • Supporto gratuito in caso di guasti o anomalie;
  • Eventuali migliorie e aggiornamenti ai contenuti tecnici.

È chiaro dunque che, l’utilizzo di un server non correttamente protetto comporti rischi di sicurezza, sia per macchine collegate al web, sia per quelle che si trovano all’interno di una rete aziendale, con un ruolo ad esempio di File Server, Exchange Server, Domain Controller.

In sintesi, dopo il 14 gennaio 2020, le aziende che utilizzano Windows Server 2008 e 2008 R2 dovranno gestirsi autonomamente un sistema operativo obsoleto.

E allora cosa dovranno fare gli utenti che si servono di una delle due versioni di Windows Server?

Il nostro consiglio è di non rimandare l’aggiornamento.

Incrementare il livello di sicurezza, ottimizzare prestazioni e stabilità del sistema, gestire in maniera costante gli aggiornamenti dei sistemi operativi, sono soltanto alcuni dei motivi per cui vi consigliamo vivamente di cominciare a pianificare il passaggio.

Il termine del supporto per Windows server 2008 può essere il momento ideale per valutare insieme l’effettiva efficacia dei vostri server.

Diverse sono infatti, le versioni che si preparano a vivere lo stesso destino di Windows server 2008.

Il 19 ottobre 2018 ad esempio, Microsoft ha terminato il supporto mainstream di Windows Server 2012 e 2012 R2, motivo per cui anche gli utenti che utilizzano questi sistemi dovrebbero cominciare a pianificare la migrazione.

Richiedi un’analisi senza impegno ai nostri tecnici. Valuteremo lo stato attuale dei vostri server e eventuali aggiornamenti. Compila il form di richiesta.

Altre notizie…

Sanità e GDPR: come stanno convivendo?

Sanità e GDPR: come stanno convivendo?

L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo in queste settimane ci pone davanti ad una sfida importante: far funzionare meglio la sanità con l’ausilio dei dati digitali. Ma come stanno convivendo GDPR e sanità digitale? Strumenti come i fascicoli sanitari elettronici si...

VPN e smart working: sicurezza prima di tutto

VPN e smart working: sicurezza prima di tutto

In questa situazione di emergenza centinaia di lavoratori si trovano a dover lavorare in smart working. Ma quali sono gli accorgimenti da adottare per lavorare in totale sicurezza anche da casa? Innanzitutto bisogno dotarsi di una VPN che garantisca la massima...

Smart working: quando e perché sceglierlo

Smart working: quando e perché sceglierlo

3 giorni al mese di smart working aumentano la produttività, accrescono i guadagni e diminuiscono l’impatto ambientale. È questo il risultato di 3 anni di studi portati a termine da una società mantovana specializzata in work-life balance e change management. La legge...

Pin It on Pinterest

Share This