Eco-sostenibilità e web: il binomio funziona?

Sostenibilità e internet

L’emergenza ambientale ci pone di fronte alla necessità di agire e di agire ora. Ma il binomio eco-sostenibilità e web sta davvero funzionando?

Quanto sono eco-sostenibili i grandi player di internet?

A partire dal 2010, l’associazione ambientalista Greenpeace analizza le performance delle aziende operanti nel settore IT. L’obiettivo è quello di ridurre l’impatto che l’industria di internet ha sull’ambiente.

Greenpeace chiede alle più grandi compagnie IT di impegnarsi ad alimentarsi con energia rinnovabile e di essere trasparente relativamente alle proprie performance energetiche.Scopo ultimo di questa analisi è quello di fare in modo che questi enormi colossi si impegnino attivamente per un futuro sostenibile. Non basta adottare misure a salvaguardia dell’ambiente; è fondamentale che le aziende IT investano in energia rinnovabile attraverso azioni dirette o partnership con i fornitori di energia.

Nel reportClicking Clean: Who is Winning the Race to Build a Green Internet?” diffuso da Greenpeace Usa, è stata analizzata l’impronta energetica dei grandi operatori di data center e di circa 70 tra siti web e applicazioni.

Apple, Facebook, Google e Switch salgono sul podio per la loro “energia verde”.

Report GreenPeace

Risultati report greenpeace: sostenibilità e big player di internet

Secondo quanto evidenziato dal report, Apple, Facebook, Google e Switch registrano i risultati migliori. Apple si serve di energia pulita per l’83% delle sue operazioni, Facebook e Google ottengono rispettivamente il 67% e il 56%, mentre Switch, azienda leader nel settore dei data center, raggiunge addirittura il 100%.

Ma non tutti i big registrano risultati positivi: Amazon, Netflix e Samsung sono ancora in ritardo.

Tra le compagnie analizzate da Greenpeace c’è infatti, anche Netflix. La piattaforma di streaming genera un terzo del traffico Internet in Nord America e contribuisce in maniera significativa alla domanda di dati per lo streaming video. Nonostante le promesse di adottare un approccio eco-friendly, i risultati raggiunti dall’azienda californiana non sono affatto positivi.

Al pari di Apple, Facebook e Google, Netflix è infatti, uno dei più grandi attori della galassia di internet e gioca un ruolo fondamentale nel decidere quale sia l’energia che alimenta questo settore. È importante quindi che anche Netflix si faccia promotore di una crescita alimentata da energia rinnovabile e non da combustibili fossili.

L’emergenza ambientale che stiamo vivendo impone l’adozione di un approccio eco-sostenibile anche e soprattutto, nell’immenso e dinamico mondo del web.

Altre notizie…

SI-STORE.. è arrivato

SI-STORE.. è arrivato

Nasce SI-STORE l’infocommerce by Soluzione Informatica che racchiude le migliori offerte dal mondo dell’IT e l’affidabilità di brand leader. Prodotti nuovi, ricondizionati in ottime condizioni e open box con promozioni particolari sono disponibili al'interno del...

Stanziamento fondi per ecommerce

Stanziamento fondi per ecommerce

L’emergenza Corona Virus e la conseguente chiusura degli esercizi commerciali, ha fatto riscontrare un +60% di traffico verso il mondo web e un’impennata di richieste si registra soprattutto, nel mondo del commercio elettronico. L'ecommerce diventa lo strumento per la...

La Cyber security ai tempi del corona-virus

La Cyber security ai tempi del corona-virus

Se da un lato la digitalizzazione forzata imposta dal corona-virus ha rappresentato una leva per l’innovazione in Italia, dall'altro ha determinato la necessità di un incremento della Cyber security. Morten Lehn, general manager di Kaspersky Lab Italia, durante un...

Pin It on Pinterest

Share This